Il buon pane è solo fresco

Pane Fresco Artigianale

Presentata al Siab di Verona la ricerca Swg-Fippa: i forni artigiani sono considerati luogo d’eccellenza e qualità per l’acquisto del re della tavola

Ai consumatori piace fresco e artigianale. Il soggetto sottointeso, neanche a dirlo, è il pane. Questo è uno dei dati che è emerso dalla ricerca che la Federazione italiana panificatori ha commissionato all Swg, che è stata presentata al Siab di Verona domenica 23 maggio.
Sicuramente è la qualità a farla da padrone e sono i numeri a testimoniarlo. Agli italiani il pane piace fresco e non è un caso che solo pochissimi di loro, il 3 percento, dichiarano di acquistare solo pane conservato. La stragrande maggioranza, il 61 percento, acquista solo quello prodotto dai panifici artigiani e un altro 29 percento lo fa in larga prevalenza. Scelta dettata da ciò che il forno riesce a garantirgli: un prodotto di qualità, genuino, sano, fresco e, soprattutto, buono.
La bontà del pane artigianale è infatti l’attributo fondamentale che i consumatori gli riconoscono. Per questo i panifici sono considerati «la casa del pane» o il «luogo dove si comprano i buoni prodotti da forno». Comprare il pane nei supermercati o nelle catene della grande distribuzione è visto dai consumatori come un ripiego. Dalla ricerca è emerso come l’acquisto in questo tipo di punto vendita è caratterizzato da un vissuto di frustrazione, poiché il prodotto è quasi sempre deludente sul piano qualitativo. Su questo i giudizi qualitativi dati dai consumatori sono stati quasi unanimi: «È gommoso ..il giorno seguente è già immangiabile», «L’indomani ha già cattivo odore», «La differenza la posso constatare il giorno dopo, se avanza qualcosa, quello del supermercato è quasi immangiabile, mentre quello della panetteria è ancora buono» eccetera. Chi acquista in questi luoghi lo fa più che altro per una questione di comodità. Non a caso dallo studio è emerso come l’acquisto nei panifici molto speso sia proprio condizionato sia dagli orari di apertura sia dalla vicinanza ai propri percorsi quotidiani. Potendo scegliere, però, nessun dubbio: il buon pane si compra solo in panificio.
Annunci